2011/11/29

Splendida band inglese, i Mostly Autumn







Segnalo questo gruppo inglese, una fantastica band che sa creare atmosfere particolari  e che merita una reale attenzione .

I Mostly Autumn  si formarono verso la fine degli anni novanta ; sono una band inglese il cui stile musicale coniuga forti elementi progressive rock, in particolar modo Genesis e Pink Floyd, con altri tipici del folk.

Trovo la loro musica un'elegante sogno ;  poetici , avvolgenti, brillanti,  potenti e delicati, romantici e briosi, una concordanza di  raffinato rock,  folk / prog ,  pop ;  un 'armonia  di suoni, voci, atmosfere tra flauti, cori,   violini, controcanti, feadòg, piano, chitarre acustiche, a dodici corde, e-bow ,  percussioni,  tamburello e, in qualche brano,  cornamusa .







 Invito inoltre ad ascoltare il loro splendido rivisitare la musica dei Pink Floyd ( ai quali i Mostly Autumn  si sono sempre ispirati ),  con uno stile perfetto degno di questi ultimi !











***


Paese d'origine : Inghilterra
Genere : Rock progressivo - Folk rock
Periodo di attività 1998 – Band in attività
Album pubblicati ( al 2011 ) 18
  Studio 7
  Live 9
Raccolte 2
Sito web :   http://www.mostly-autumn.com/

Discografia


Formazione Attuale

Ex componenti



***



".....Evergreen, alla voce è la Findlay (Heather Findlay), sintetizza in modo assai appropriato il modello tipico delle canzoni dei Mostly Autumn, intro acustico, Findlay che s’inserisce soavemente, accelerazione chitarristica inizialmente non troppo invasiva, ritorno del cantato e assolo finale appassionante che però non giunge mai improvviso.

I brani cantati da Josh, Please ne è un esempio confacente, sono strutturati in maniera un filino più semplice nel senso che la parte vocale ha in buona sostanza una funzione preparatoria del guitar solo ed è supportata ora dalle tastiere, ora dal violino, ora da uno qualunque della miriade di strumenti suonati dalla band.

A volte le parti vocali sono ridotte all’osso come nell’orientaleggiante Undermeath The Ice o in The Styhead Tarn vigoroso crescendo strumentale dove s’insinua in modo prima delicato e via via sempre più potente la voce della Findlay.
In verità i Mostly Autumn sono soliti inserire almeno due pezzi strumentali all’interno dei loro dischi esprimendo in tal modo l’anima più propriamente folk della band e concedendo libero sfogo a flauti, violini, chitarre acustiche e tastiere (Shindig e Blakey Ridge/When Waters Meet)......

I Mostly Autumn sono tuttora su piazza, i primi tre dischi restano probabilmente i loro lavori migliori mentre la restante produzione non va troppo oltre un onesto manierismo......"


da http://www.rockprogressive.it/viewtopic.php?f=12&t=464



***




     Mostly Autumn - This Great Blue Pearl










Fonti : Wikipedia - Sito dei Mostly Autumn - Pagina Facebook - Pagina Facebook italianoRockprogressive




*§*


2011/11/13

Dvorak - Symphony No. 9. From the New World



La potenza di un brano come questo, può generare la carica per realizzare
.. un nuovo mondo ....

Antonin Dvorak (1841-1904) Symphony No. 9.  From the New World   
In E minor Op. 95.
NBC Symphony Orchestra
Cond: Arturo Toscanini
(1953)








Antonin Dvorak - Symphony No. 9. "From the New World" (4th) Toscanini - YouTube



*§*




2011/11/08

Angeli del fango ieri, oggi e ....nel futuro ...

  ......nel futuro tentiamo di riparare ed impedire l'origine di questi disastri, le cause di tante tragedie determinate dall'errore umano, dalle  speculazioni  perpetuate nel tempo a discapito della salvaguardia di esseri viventi e ambiente .



*§*


" Per Genova è sempre stata "l'alluvione". Tra il 7 e l'8 ottobre di 41 anni fa, caddero 900 millimetri di pioggia. Esondarono il Bisagno, il Polcevera e il Leira. Le vittime furono 44. La città era in ginocchio, poi uscirono gli "angeli con la maglietta sporca". E nasce una pagina Facebook  - Angeli col fango sulle magliette ... "
da La Repubblica Genova.it


*§*

















"Da solo sono una goccia, insieme siamo un oceano" 

 Centinaia di giovani volontari accorrono nei quartieri devastati per spalare il fango e rimuovere i detriti





*§*



Un paio di considerazioni  e pareri di amici  su queste che si possono definire "stragi di stato" .


" Alluvioni, frane, allagamenti, morti e feriti oltre a enormi danni e costoro stanno continuando ciecamente a dilapidare denaro di tutti per progetti faraonici e senza nessuna garanzia sulla loro utilità futura invece di mettere in sicurezza le nostre case e fare la manutenzione dei tombini urbani che non funzionano mai quando piove seriamente. Vedi  NoTAV  ... su un percorso ove il traffico ferroviario sta diminuendo continuamente, loro stanno realizzando un'altra linea ferroviaria megalomane oltre a voler bucare una montagna contenente amianto ed ancora non dicono, mi sembra, dove andranno a mettere macerie e polveri conseguenti allo scavo della galleria.
Oltre a rischi di dissesto idrogeologico in Abruzzo, a seguito del  traforo del Gran Sasso  , si abbassò la falda acquifera lasciando a secco numerosi pozzi.
Non sono morti dovuti a catastrofi naturali ma omicidi di stato, di chi dovrebbe curare la sicurezza e la conservazione del territorio. "  (E.F.A.)



" I morti e i bambini morti, mangiati dal fango sono "morti di stato" (ormai il nostro si può scrivere con la S minuscola). Morti di stato, vittime evidenti dei tagli irresponsabili e criminosi ai fondi per l'ambiente.  Oggi il nostro spregevole capo del governo, mentre la dignità del nostro paese faceva la fine di Genova, ha affermato un'ennesima spudorata bugia: che il tenore di vita degli italiani non è affatto peggiorato, "che i ristoranti sono pieni". Questo nostro povero paese invece è a lutto.  .... "  ( M.C. )




*§*



articolo su  ECOSEVEN  :
Genova: gli angeli del fango, la parte migliore d'Italia 




*§*


 
 La Repubblica Genova .it  Ultime notizie  http://genova.repubblica.it/dettaglio-news/19:19/4064382
Maltempo:  Meloni, a Genova giovani volontari potranno dare aiuto Roma, 8 nov. (Adnkronos)
(08 novembre 2011 ore 19.32)
 "In questo momento, non e' possibile fare i bagagli e partire, per evitare di essere d'intralcio ai soccorritori. Ma nei giorni della ricostruzione potra' ancora esserci bisogno di energie fresche e ulteriore aiuto".  E' quanto fa sapere, in una nota del dicastero, il ministro della gioventu', Giorgia Meloni a proposito delle offerte di intervento, dopo l'alluvione che ha devastato Genova, da parte di associazioni giovanili e di singoli ragazzi. Il ministero della Gioventu' sta raccogliendo sulla pagina Facebook e Twitter del ministro Meloni e sul sito web del ministero le candidature dei giovani disposti a fare la loro parte. Nel caso un nuovo aiuto dovesse rivelarsi necessario, i giovani saranno poi ricontattati per concordare con le associazioni di volontariato gia' attive sui luoghi del disastro come e quando apportare il loro contributo. "Non vogliamo - spiega Meloni - che l'immenso patrimonio di solidarieta' e partecipazione giovanile, cui stiamo assistendo in questi giorni, vada disperso. Per questo vogliamo offrire a tutti i volonterosi la possibilita' di fare la loro parte, se e quando ce ne sara' bisogno".

Fonte : La Repubblica Genova .it

 

*§*


2011/11/02

Gatto gioca con delfini

Un gatto e alcuni delfini giocano e si scambiano gesti affettuosi.
Deliziosa vista ..





Cat and Dolphins playing together - YouTube

Ultima vergogna: gli sponsor delle Olimpiadi i responsabili del disastro di Bhopal

 

***************************************************

AGGIORNAMENTO DEL POST : 

Articolo del 26 DICEMBRE 2011

Londra 2012, la Dow ritira il suo logo dopo le accuse su Bhopal

La Dow Chemical Company ha annunciato che non esporrà il suo logo nel telone decorativo che avvolgerà lo stadio Olimpico di Londra in seguito alle proteste per la sua sponsorizzazione ai prossimi Giochi. Il Comitato olimpico indiano  la scorsa settimana aveva chiesto agli organizzatori di rifiutare l’accordo da otto milioni di euro con l’azienda a causa del suo coinvolgimento nell’esplosione che nel 1984 provocò la fuga di gas a Bhopal, in India, che portò alla morte di 25mila persone.
l'articolo :  Londra2012 - Ancora polemica sulla presenza sponsorizzativa di Dow chemical

Benissimo !!!  " L’annuncio è una vittoria per le associazioni dei diritti umani, tra cui Amnesty International, che avevano chiesto al Comitato Olimpico di rivedere l’assegnazione del contratto al colosso chimico ....“La decisione indica che almeno la Dow mostra una qualche forma di vergogna e non può che essere considerata positiva .”

******************************************  


 Uno dei peggiori disastri nella storia causato dall'industria chimica mondiale - 40 tonnellate di isocianato di metile (cianuro) fuoriuscite- ,  circa 20.000 morti in totale, sofferenze patite ancora oggi dai sopravvissuti , contaminazione ambientale,  lunga lotta per la giustizia da 28 anni ancora in atto, affossamento dei diritti umani ,...
adesso un'altra vergogna : sponsor alle Olimpiadi  !! 

I responsabili di una catastrofe di questa portata praticamente  rimasti  impuniti, ...ed ora la società che ha rilevato gli stabilimenti è  accettata come sponsor lì dove le Olimpiadi  rappresentano da sempre valori morali, intellettuali, culturali, artistici e fisici, e che ispirano e sottolineano uno stile di vita fondato sul rispetto dei valori universali di tolleranza, di uguaglianza , di vitalità e generosità , di unità.

Di umanità ...... 









".....Governo indiano e ong chiedono la cancellazione del contratto perché viola il codice etico dei Giochi olimpici. La Dow Chemicals, attuale proprietaria degli impianti che nel 1984 hanno provocato la morte per avvelenamento di 20mila persone, rigetta le accuse perché ha rilevato gli stabilimenti solo nel 2001.

Per questo, l’ong ha annunciato il lancio di una petizione su scala mondiale – sponsorizzata dallo Indian Olympics Committee – per chiedere la cancellazione dei contratti..... "


Giustizia, Umanità, Solidarietà, Rispetto,..
sono oggi diventati per tutti dei concetti privi di senso ?



*§*
 


" La vergogna di Bhopal e gli sponsor olimpici "

   Cinque minuti dopo la mezzanotte del 3 dicembre 1984 una fuga di isocianato di metile dalla fabbrica di pesticidi della Union Carbide avvolse la città di Bhopal, città indiana tra le più belle, dal clima temperato ( era chiamata la città dei sette laghi) e tra le più ricche di storia e cultura.
Subito morirono più di 5000 persone tra atroci sofferenze, e altre 15000 nei mesi successivi. Il numero di intossicati con gravi lesioni permanenti non fu mai calcolato, stime parlano anche di mezzo milione di persone.
Fu subito chiaro che la causa fu la negligenza e la mancanza di sistemi di sicurezza adeguati.
Dopo 27 anni gli Usa non hanno mai concesso l'estradizione dei responsabili e le vittime attendono ancora adeguati risarcimenti.


Per le Olimpiadi del 2012 a Londra lo stadio sarà cinto da un enorme telo decorativo sponsorizzato dalla Dow Chemicals Company. Cosa c'entra con Bhopal? Semplice, la Dow è la proprietaria della Union Carbide. "Se la Dow comparirà tra gli sponsor delle Olimpiadi, sarà come danzare sulle fosse comuni delle vittime di Bhopal” ha commentato Satinath Sarangi del Bhopal Group for Information and Action.
“Uno schiaffo ai sopravvissuti di Bhopal, una mancanza di rispetto per la loro lotta per la giustizia”  ha detto Amnesty International, appellandosi direttamente al Comitato olimpico e chiedendo spiegazioni.
Ma la Dow Chemical si è chiamata fuori non riconoscendosi responsabile per la sua controllata Union Carbide;
e il Comitato non ha ancora risposto.

...BUSINESS FIRST! Viva le Olimpiadi....... "


dalla nota su Facebook di Raffaele Mangano 



Storia breve del disastro e delle rivendicazioni
- L'eredità di Bhopal 

Lo sponsor alle Olimpiadidi Londra 2012
- Lo sponsor con Bhopal sulla coscienza


L'emozione che accompagna l'illusione di un momento di unità mondiale in questo evento olimpico, non la potremo provare rendendoci conto di tutto ciò,   ... anche questa spezzata dall' interesse personale e dalla bassezza morale .




*§*


2011/11/01

Siate disposti a farlo - Louise Hay


"Alcuni dei valori in cui crediamo non sono mai stati reali: erano timori altrui.
Concediti la possibilità di rivedere i tuoi pensieri, modificando quelli negativi. Ne vale la pena"
Louise Hay




dal dvd "Risveglia la nuova vita che è in te" di Louise Hay
Edizioni My Life.



" ... Ci trattiamo , puniamo o amiamo allo stesso modo  in cui lo facevano con noi  i nostri genitori....
Le esperienze esteriori sono solo uno specchio del nostro schema di pensiero interiore .... la maggior parte delle persone ama credere che sia sempre colpa sua .... .. ad esempio .. ricevere le critiche .. ciò dipende da un vostro schema interiore predisposto a ricevere le critiche ... a causa di questa credenza e per via del vostro schema mentale, attirate nella vostra vita  persone che vi criticano .. o che lo diventano  stimolate da queste vostre vibrazioni ..... "




" ..tutte le malattie derivano da uno stato di non perdono  e quando siamo malati dobbiamo guardarci attorno per vedere CHI abbiamo bisogno di perdonare .... perdonare significa lasciar andare il risentimento e permettere a noi stessi e alle persone che ci circondano di essere libere ...
amarsi nell'istante presente è la chiave del cambiamento positivo ...per cambiare la nostra vita esteriormente bisogna che prima di tutto cambiamo dall' interno.  Siate disposti a farlo . Ogni pensiero e parola ottiene risposta dall'Energia Universale. " 


***



Semplice ma meravigliosa  filosofia, come Louise, e di grande impatto sulla nostra vita, come per Louise. 



*§*




Ti potrebbe interessare anche :



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...